Serie D
sabato 14 febbraio 2009
L'Ata sperimenta, il Lavis ne approfitta

Una combinazione Bonafini Fronza (De Benedetto)
Una combinazione Bonafini Fronza (De Benedetto)

L'Ata sperimenta ed il Lavis ne approfitta. Questa, in estrema sintesi, la chiave di lettura della gara di questa sera al PalaBocchi: 0-3 (13-25,14-25,18-25) il finale di una partita la cui inerzia peraltro, non è praticamente mai stata messa in discussione. Nonostante i parziali pesanti però non tutto è da buttare. Anzi seppur a sprazzi, le atine sono riuscite a mettere in pratica le indicazioni di Lorenz: incisiva la battuta (soprattutto nel primo set) in zona sei avversaria, complessivamente discreta la ricezione. Meno bene muro (solo 4 blocks, ma soprattutto poche palle "sporcate" anche rispetto ad altre uscite) e difesa: pochi, di conseguenza, i break-point. Meno incisivo del solito poi l'attacco in banda, mentre va trattato a parte quello da zona 3. Lorenz chiede da subito di insistere con l'attacco al centro: naturalmente però le veloci studiate da pochi giorni in allenamento (tralaltro un tassello importante se non fondamentale per l'imprevedibilità futura della squadra), non possono essere ancora incisive. Il merito delle atine però è quello di cercare, non appena la ricezione lo concede, la nuova soluzione offensiva: l'atteggiamento giusto di un gruppo che sa di poter crescere ancora molto, potendolo però fare solo attraverso l'impegno corale. E pazienza se gli errori - praticamente tutti a livello di "coordinazione" palleggio-attacco - sono stati tanti.
La partita contro il Lavis è stata anche l'occasione di rivedere in campo la Bonafini (subentrata nel terzo set alla Sconosciuto), palleggiatrice atina costretta ad una lunga pausa forzata per un fastidioso infortunio. Per quanto riguarda il sestetto iniziale invece, Lorenz ha schierato praticamente la stessa formazione sconfitta in tre set dal Bolzano. Unico cambio tra le titolari, in posto quattro, Sara Gasperini (otto punti in attacco per lei oggi) per la Angelini.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri