Serie D
domenica 8 marzo 2009
Al PalaBocchi la capolista passa in tre set

Michela Fronza, centralone Ata a muro. Per lei anche un cambio di numero: dal 30 al 4 (De Benedetto)
Michela Fronza, centralone Ata a muro. Per lei anche un cambio di numero: dal 30 al 4 (De Benedetto)

Nessuna sorpresa nella quinta giornata di ritorno. Al PalaBocchi le atine hanno affrontato ieri sera la lanciatissima capolista Rovereto Volley Maral; 0-3 (12-25,20-25,8-25) il finale, che fotografa bene quanto espresso dalle giocatrici in campo. Ata concentrata fin dall'inizio, accettabile in difesa e complessivamente convincente in ricezione, ma in attacco abbastanza prevedibile con i palloni smistati praticamente solo in posto due e quattro. Le lagarine invece - praticamente perfetto in difesa - attaccano con grande varietà di colpi: concrete da posto tre e astute su palla alta mandano fuori giri il muro Ata.
Nessuna novità in partenza, eccetto la nuova divisa blu fiammante. La formazione infatti rimane la stessa delle ultime uscite: Tamanini torna opposta alla Sconosciuto, in posto quattro Bottura e Gasperini, centrali Fronza e Zeni, Mottes libero. I primi due set hanno storia praticamente simile. Ata in palla nella prima parte (addirittura in vantaggio nel primo, 5-3), ma in difficoltà nella seconda, con il Rovereto capace di alzare il ritmo e andarsene, ipotecando in pratica la frazione. Buono in recupero nel secondo set (fino al 13-15), sostenuto dall'euforico pubblico locale. Di diversa natura il terzo venticinque, con le atine ormai sulle gambe e incapaci di reagire ai colpi delle avversarie.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri