Under 16
martedì 30 marzo 2010
Ata vincente in quattro set. E'final four

UNDICESIMA GIORNATA. C9 -ATA MARZOLA 1-3 (22-25,19-25,25-22,15-25)
ATA MARZOLA. Bortoli 7, Abbasciano 7, Angelini 15, Gasperini 16, Ioriatti 5, Zeni 10. Botto. N.e. Bones

La gara.
Hanno sofferto, le hanno incitate ed alla fine hanno gioito assieme a loro. Pubblico delle grandi occasioni per C9 – Ata, un dentro-fuori che le altogardesane devono a tutti i costi vincere per sperare nella qualificazione alla final four. Gara importantissima anche per le atine che, seppur con un buon margine sul terzo posto, vogliono chiudere al più presto il discorso. Lo sanno anche genitori e fratelli che, di fede biancoazzura o bianconera, trasformano la palestra delle elementari di Arco in una variopinta bolgia, "armati" di tamburi, trombe, bandiere e magliette.

Dopo la gara, la squadra atina posa assieme ai suoi scatenati ed organizzatissimi tifosi
Dopo la gara, la squadra atina posa assieme ai suoi scatenati ed organizzatissimi tifosi

L’Ata, dopo i rischi corsi contro il San Giorgio, sa che sbagliare la partita sarebbe una mazzata al morale davvero pesante. Bortoli e compagne perciò, entrano in campo per dimostrare di meritare il primo posto. E l’approccio non mente. Pronti via ed è già 8-2 con la squadra di Marco Angelini ancora con la mente all’appello. Tutto troppo facile e infatti, il C9 dimostra di essere fatto di tutt’altra pasta. L’Ata soffre in ricezione e le avversarie rimontano fino ad impattare sul 13-13. Massimo vantaggio per la squadra di casa (14-17) che si fa però rimontare (18-18) per poi andarsene in fuga, in quello che sembra l’allungo decisivo (18-21). Il primo set è tiratissimo, ma le atine, riprendono a ricevere e il gioco ne giova. Angelini e compagne impattano sul 20-20. Poi con un doppio ace è la Ioriatti a firmare un nuovo sorpasso (23-22) ed Angelini a completare l’opera con due attacchi.
Primo set in archivio e C9 che accusa il colpo. Il secondo set si apre con una serie di battute di Chiara Angelini che fanno male alla ricezione avversaria. Al primo cambio palla il tabellone segna 11-1 ed il primo punto della gara è già nelle tasche atine.
Terza frazione, stesso copione delle precedenti. Ata avanti (8-4), apparentemente in grado di guidare la gara in scioltezza (16-12). Ma l’orgoglio avversario viene fuori e con un parziale di 7-0 rovescia l’inerzia del set (16-19). L’Ata lotta e recupera (22-22) ma spende troppo, le avversarie sono più lucide e accorciano le distanze; è 1-2.
Nel quarto set le atine dimostrano di aver brillantemente superato la crisi del precedente venticinque. Subito avanti (8-5), incrementano il vantaggio nella fase centrale (16-11) e nella fase finale (21-14). Non c’è più gara. L’Ata può festeggiare una vittoria pesante che significa qualificazione alle finali provinciali. Ora, dopo il Trentino Volley, l’ultima gara contro il Rovereto per giocarsi la testa del girone.

Le altre.

San Giorgio – Argentario 3-0 (25-22,25-19,25-13)
Val di Non Blu - Fornace 3-2 (25-14,8-25,25-19,21-25,15-10)
Trentino Volley Rosa – Rovereto (venerdì 9 aprile)

La classifica – Girone A

ATA MARZOLA (35), Marsilli Pall. Rovereto (27)**, Benaco Costruzioni C9 (25)*, Trentino Volley Rosa (18), Argentario Pall. (12), Fornace (10), San Giorgio (7), Val di Non "Blu" (2).

(**) due partite in meno
(*) una partita in meno

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri