Under 16
sabato 1 maggio 2010
Atine in finale. Ora serve l'impresa

Tutto secondo le previsioni. O quasi. L’Ata in finale (questo pomeriggio alle 17, sempre al Palazzetto della Vela) si troverà di fronte la corazzata Alta Valsugana.

Tutta la grinta di Sara Gasperini (foto De Benedetto)
Tutta la grinta di Sara Gasperini (foto De Benedetto)

Ma chi si aspettava che fossero proprio le perginesi a sudarsi maggiormente l’accesso alla finale è rimasto deluso. (De)merito di un C9 falcidiato dalle assenze ma impaurito ed eccessivamente contratto, nemmeno lontano parente della bella squadra ammirata durante le fasi eliminatorie. Merito però anche alle vincitrici che, con un nettissimo 3-0 (25-10,25-9,25-15) hanno dato l’ennesima dimostrazione di forza e compattezza.
Tornando alla prima semifinale invece, in pochi avrebbero scommesso su un Volano così tenace, capace, a tratti, di mettere sotto pressione l’Ata. Ad onor di cronaca però, nel 3-1 (25-15,28-30,25-18,25-20) finale, le atine ci hanno messo del loro per complicarsi la vita, giocando a corrente alternata. Primo set senza storia, ma seconda frazione cominciata con il piede sbagliato. Lagarine subito avanti (2-7) con l’Ata che, risvegliatasi bruscamente dal torpore, riesce, comunque a rimettersi in carreggiata (10-9). Nonostante i numerosissimi errori Angelini e compagne rimangono in scia alle avversarie (16-16) che poi allungano sul 18-21. Finale punto a punto con un muro della grintosa Zeni che tiene vive le speranze atine (24-24), che poi sprecano un paio di palle set e si arrendono sul 28-30.
Nella terza frazione le avversarie combattono solo nel primo parziale (7-8) ma è nella fase centrale che l’Ata fa il vuoto (16-10), limitandosi poi al cambio palla (21-16) per chiudere il set senza troppe difficoltà. Quarta frazione subito in discesa (8-1) con il Volano che alza bandiera bianca e si arrende ai colpi atini.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,486 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri