logo Ata Volley logo Walliance
Serie B1

Punti pesanti in palio domani sera ad Almenno San Bartolomeo

Per poter archiviare con soddisfazione (e con un certo anticipo) il girone di andata, del quale restano da giocare quattro partite, la Walliance Ata Trento ha ancora un compito da svolgere, ovvero superare a domicilio il Lemen Almenno, una delle tante neopromosse inserite nel girone B. La squadra bergamasca è il team di punta di un prolifico settore giovanile gestito da Atanas Malinov, tecnico bulgaro dal passato (italiano) illustre, che qui ha cresciuto e sta crescendo ragazze di talento, pronte a mettersi alla prova con una categoria impegnativa come la B1. Due di esse sono le figlie gemelle Emma e Michela, giocatrici fondamentali del sestetto, insieme all’opposta Sofia Felappi e alla centrale Giada Agazzi.

Fino ad ora questo gruppo è stato in grado di vincere una sola partita, in casa contro l’Argentario nell’ormai lontano 23 ottobre, mentre ha rimediato due soli set, in totale, nelle partite contro Costa Volpino, Trescore, Gorle, Busnago, Offanengo e Crema. Un passo molto pericoloso, che le bergamasche vorrebbero interrompere domani sera (sabato) alle 21 nel palazzetto di Almenno San Bartolomeo, anche se dovranno scontare l’assenza della schiacciatrice Michela Malinov, squalificata, probabilmente sostituita dalla moglie dell’allenatore Kamelia Arsenov, che prima di questa emergenza giocava al centro, dove a sua volta sarà rimpiazzata da Ashley Abudea.
Anche l’Ata, comunque ha i propri problemi, visto che Martina Bogatec ed Emma Orlandini non possono allenarsi: la prima non può nemmeno scendere il campo, la seconda si vedrà. In ogni caso chi andrà sul terreno di gioco lo farà con l’intento di portare a casa punti.
La partita potrà essere seguita in diretta streaming sul nostro canale Youtube.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri