logo Ata Volley logo Walliance
Serie B1

Il derby va al Volano, per l'Ata la beffa dello spareggio

Non basta alla Walliance giocare un ottimo primo e quarto set e procurarsi due match ball nel tie break per avere ragione del Volano nel derby che ha chiuso la regular season 2021-2022. Alla fine il successo va alle lagarine, beneficiate anche da una decisione arbitrale probabilmente errata e all’Ata sfugge di mano non solo una vittoria cercata e voluta con tutte le energie disponibili, ma anche una salvezza che fino a qualche settimana fa sembrava assolutamente alla portata. Il sorprendente successo conquistato da Busnago ai danni di Costa Volpino permette infatti alle brianzole di agganciare e superare per un solo set (35-44 contro 34-44) le nostre ragazze, condannandole a giocarsi la permanenza in serie B1 nello spareggio con il Crema, che in contemporanea ha battuto per 3-0 il Bedizzole e ha così ridotto a -2 la distanza dalla nostra squadra, una misura che fa scattare lo spareggio. Si tratta di un esito finale a dir poco beffardo, se solo si pensa che in tutta la regular season l’Ata aveva occupato l’ottavo posto solo la quinta di andata, dopo il ko contro il Lecco, navigando poi sempre fra la quinta e la settima posizione. Fatale è stata la serie di sette sconfitte consecutive, in particolare lo sono stati i due 1-3 casalinghi rimediati contro le stesse Busnago e Crema nel mese di aprile, figli dei tanti problemi fisici che hanno attanagliato la squadra nel girone di ritorno. Adesso bisogna solo mettere da parte la delusione e concentrarsi sulla doppia sfida con l’Enercom Crema, che vale una stagione.

La cronaca

Recuperata Camilla Gitti, Marco Mongera può finalmente contare sull’intero organico: parte così con le diagonali Granieri - Carosini, Orlandini - Gitti, Bertoldi - Baccolo e con Eccel libero. Il Volano, indisponibile la centrale Tresoldi, risponde con Bonafini - Petruzziello, Bellini - Galbero, de Val - Tomasi e Pierobon libero. Si gioca in un PalaBocchi quasi pieno, un colpo d’occhio emozionante dopo tanti mesi di limitazioni legate alla pandemia. Musica e speakeraggio sono garantiti dalla voce della Blm Group Arena Gabriele Biancardi.

Il primo set vede le ospiti mantenere la testa avanti fino al 7-10. Lo fanno soprattutto grazie a tre ace (due di Petruzziello e uno di Tomasi) e agli attacchi di Bellini, ma poi le atine si destano e ristabiliscono la parità a quota 10, grazie ad una serie di errori delle lagarine e un muro di Carosini su Bellini. Ad un ace di Bonafini, risponde uno di Orlandini, ad un errore di Gitti un tocco di Granieri dopo ricezione lunga. La Walliance va avanti 18-17 grazie a un errore di Tasholli, poi sul 20-19 mette la freccia e vola sul 23-19 grazie al trio Carosini (attacco), Gitti (attacco) e Baccolo (muro su Petruzziello). Chiude la stessa Baccolo: 25-21.

Nel secondo parziale l’inizio è ancora di marca volanese (3-5), ma poi le atine rispondono a forza di muri, il fondamentale che ha funzionato meglio ieri sera, fino all’8 pari. A quel punto la squadra paga due passaggi a vuoto in due rotazioni diverse, avviate dai servizi di Tomasi (tre break point) e Bellini (due), nelle quali due ace, uniti agli attacchi di Bellini e Tasholli, rendono lo svantaggio pesante (11-16). Una reazione d’orgoglio dell’Ata lancia le nostre dal 16-20 al 20 pari, ottimo il lavoro di Granieri in battuta e di Carosini e Orlandini a muro, ma nel finale due break firmati Galbero piegano la determinazione delle padrone di casa: 23-25.

Il terzo set è il meno brillante della nostra squadra. Comincia male (2-5, 3-7, 4-10) a causa di un paio di errori e di un ace, un muro e tre attacchi break delle lagarine, poi però l’Ata dà segnali di vita riportandosi prima sul 7-10 grazie ad alcuni errori ospiti, poi sul 9-11 e sul 12-14. In seguito il Rothoblaas diventa padrone del campo e in un attimo si porta sul 14-21 con i servizi di Civetta (decidono Galbero e due errori) e sul 15-24 con quelli di Galbero (attacco di Bellini ed ace su Eccel). Il punto del 16-25 è di Bellini.

La situazione si fa complicata, ma c’è ancora spazio per una rimonta e per evitare lo spareggio, che l’Ata cerca di sfruttare partendo bene nel quarto set (5-1). Subisce il ritorno del Volano (5-5), che valorizza nuovamente le battute di Civetta (un break è un ace su Eccel), ma poi comincia a giocare una pallavolo pulita e redditizia, che le permette di portarsi avanti per 8-5 grazie ad un ace di Orlandini e ad un errore di Bellini, per allungare sul 16-11 grazie a Carosini e ad un altro errore della laterale modenese del Volano. La strada verso il tie break sembra spianata, ma c’è ancora da soffrire, perché sul 20-15 le ospiti danno due furiosi colpi di coda con le battute di Galbero (un ace e due errori dell’Ata) e con quella di Tomasi (il 21-20 è firmato da Tasholli). Un servizio out della centrale lagarina dà respiro all’Ata, che poi va a chiudere con un errore di Bonafini, uno smash di Baccolo e un attacco di Orlandini. Il 25-20 vale il quinto set.

L’ultima frazione della stagione del Volano (non dell’Ata purtroppo) inizia con qualche difficoltà per le nostre ragazze, perché Tasholli fa male in attacco e de Val al servizio (3-5), ma poi, trascinata dal pubblico, la Walliance fa la voce grossa e si porta prima sull’8-6 con attacco e muro di Gitti, poi sull’11-8 con un muro di Bertoldi e un errore di Civetta. Anche stavolta il Volano risponde per le rime, agganciando le atine grazie alla solita Bellini e ad un muro di Tomasi che nega a Orlandini il 12-8, ma sul 13 pari un attacco vincente della laterale toscana vale il primo match point per l’Ata, annullato da un muro di de Val sulla stessa Orlandini. Il secondo, ed ultimo, lo neutralizza Tasholli, che poi firma anche il 15-16. Sul 16-16 accade il fattaccio: Tasholli attacca da posto-2 e il pallone finisce fuori di poco (vedi fotografia sotto), ma l’arbitro la vede in campo e il 17-16 diventa un pericoloso 16-17. La Walliance annulla tre match ball biancorossi, ma sul 18-19, dopo un servizio in rete di Carosini, Bellini va a segno e chiude melanconicamente il derby. La stagione continua.

Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri