logo Ata Volley logo Walliance
Serie B1

Spareggio salvezza al via domani sera a Crema

Dura lex sed lex, dice un’antica massima, che può essere applicata a quello che sta vivendo la Walliance Ata Trento in questi giorni. Benché abbastanza bizzarra, dato che si tratta di una novità inserita nell’indizione dei campionati di serie B solo in questa stagione, che oltretutto viene applicata unicamente alla coda della classifica e non alla testa (non, per esempio, per assegnare una delle piazze che permettono di disputare i playoff), la regola che impone alla nona e alle decima classificata di contendersi in uno spareggio, con gare di andata e di ritorno, la permanenza in serie B1 impone alla nostra squadra di tornare in campo domani e sabato prossimo per affrontare, e possibilmenente superare, l’Enercom Crema.

Si tratta di una neo promossa, che la Walliance ha già incontrato pochi giorni fa, sabato 23 aprile, uscendo sconfitta per 1-3 (25-17, 19-25, 21-25, 29-31) nel proprio palazzetto. Un risultato rilevatosi poi decisivo per concedere alle lombarde la possibilità di agganciare la post-season e per impedire all’Ata di festeggiare la permanenza nella terza categoria nazionale dopo il derby contro il Volano. Sette giorni dopo quello scontro diretto, che ora sarà riproposto per due volte in otto giorni, Granieri e compagne hanno perduto sul filo di lana contro le lagarine, mentre Crema ha tenuto fede al pronostico, battendo per 3-0 la già retrocessa Bedizzole, in un match che ha visto protagoniste l’opposta Giroletti (10 punti) e le laterali Cattaneo (14) e Marengo (12).

Gara-1 si gioca domani (sabato) alle ore 20.30 al PalaBertoni, impianto nel quale le atine hanno già vinto nell’ormai lontano 30 ottobre, quando persero sul filo di lana la prima frazione (36-34), per poi imporsi in maniera autorevole nelle altre tre (18-25, 22-25, 20-25). Ora le due formazioni si conoscono molte bene e questo di solito aumenta gli equilibri in campo.
La buona notizia è che Marco Mongera può disporre dell’intero organico e quindi potrà scegliere (e cambiare) la formazione sulla base di considerazioni tecniche e non sulla base delle condizioni fisiche delle atlete, come era accaduto fin troppe volte nel girone di ritorno. Matteo Moschetti dovrebbe riproporre l’assetto che ha espugnato il PalaBocchi, con Moretti in regia, Giroletti opposta, Cattaneo e Marengo in banda, Frassi e Fioretti al centro, Labadini libero, con la regista Nicoli e le laterali Iannaccone e Vairani pronte a subentrare.

Il risultato del match di domani andrà poi sommato a quello della gara di ritorno, in programma sabato 14 a Trento. Il successo è quindi importante, quale primo passo verso la salvezza, ma come avviene in queste sfide con andata e ritorno (ed eventuale golden set) il risultato decisivo è quello di gara-2.
Arbitreranno la sfida, che potrà essere seguita in diretta streaming sul nostro canale Youtube, Sonia Pinto e Clarissa Cassone.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri