logo Ata Volley logo Walliance
Serie B2

Cade a Gabbiolo dopo due turni positivi la Walliance Ata

Finisce a Gabbiolo la miniserie positiva della Walliance Ata. In casa del Marzola il sestetto in completo nero ha disputato una partita in crescendo, ma non è bastato per uscire dalla palestra con qualche punto in tasca.

Dopo un set in cui le rossoblù hanno imposto un ritmo insostenibile, l’Ata è entrata in partita nel parziale successivo, è riuscita a tenere testa alle padrone di casa e a trovarsi momentaneamente in vantaggio, tanto nella seconda quanto nella terza parte di gara (17-19 e 15-16). In entrambi i casi, prima che il servizio e la difesa del Marzola abbiano fatto la differenza, consentendo a Tuller e compagne di portare a casa l’intera posta in palio. Una giornata poco felice, nel complesso, dove la Walliance ha fatto vedere buone cose quando la ricezione e la precisione delle atlete di Di Nardo è venuta meno. Il Marzola ha badato a imbrigliare subito Eliskases e così l’Ata ha finito per faticare in attacco, consentendo alla difesa di casa di limitare gli attacchi avversari e porre le basi per efficaci contrattacchi. A livello individuale buone prestazioni per capitan Bertoldi (7 punti di cui 1 muro e 2 ace con il 66%) e Falcucci (miglior realizzatrice di squadra con 9 punti a referto).

L’unica novità in formazione per l’Ata è la presenza di Margoni in banda al posto di Forti, per il resto Mongera conferma il sestetto visto nelle due ultime uscite. L’equilibrio dura solo un attimo perché la giovane Matilda Del Dot, in campo un po' a sorpresa al posto di Depaoli infortunata, mette alle corde la ricezione delle all blacks e in pochi minuti sull’attacco di Pedrotti il tabellone indica 14-4 e il set è di fatto concluso. La Walliance non riesce più a rientrare, solo in qualche occasione riesce leggermente ad avvicinarsi (17-11), ma poi viene sempre ricacciata indietro dalle due schiacciatrici ospiti.
Le cose vanno meglio dopo il cambio campo e col rientro di Forti. La ricezione di entrambe le squadre va in difficoltà e la partita rimane equilibrata a lungo. Enei prova a dare un primo strappo (13-9), ma Bertoldi al servizio in collaborazione con Falcucci rimette a posto le cose (14-15). Due errori di Tormen e Pedrotti illudono l’Ata (17-19), perché nel finale Pedrotti ed Enei si scatenano al servizio, ribaltano il risultato e portano a casa anche il secondo set 25-20.
La trama si ripete nel terzo parziale, quando la ricezione di entrambe le squadre fatica ancora di più e si assiste a numerosi errori in attacco da ambo le parti della rete. Ancora una volta il Marzola prova a scappare (13-7), ancora una volta Falcucci e Ferracci lo riprendono. Al muro di Eliskases (15-16) risponde quello di Brugnara e l’ace di Cataldi vale il 20-17. Finisce qua, perché poi l’Ata riesce solo ad avvicinarsi, ma non riesce a rientrare e l’incontro si chiude sul 25-23.

Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri

Foto e Video