logo Ata Volley logo Walliance
Serie B2

Per la Walliance Ata due punti dopo una lunga battaglia

La Walliance Ata resiste ai momenti difficili e supera al tiebreak l’Olympia Padova. Successo importantissimo contro una delle dirette concorrenti per la salvezza. Ora le ragazze di Mongera vantano un piccolo margine sulla quart’ultima posizione e potranno contare su un calendario favorevole.

Il bottino poteva essere più cospicuo? Forse sì, probabilmente no, perché nei due set persi le padovane si sono dimostrate più lucide e determinate nei momenti cruciali. Quel che importa è che le all blacks sono uscite dal campo con una vittoria dopo due stop consecutivi e il rischio di tornare tra le ultime quattro della graduatoria. Bisogna ricordarsi bene le prestazioni del primo e del terzo set, dominati dalle trentine, bisogna migliorare nelle fasi concitate, quando i palloni iniziano a pesare molto, come nel quarto set, quando le atine hanno vanificato una bella rimonta negli ultimi punti. A livello di squadra vanno sottolineati i 12 ace complessivi (4 di Zanei) e una ricezione che tutto sommato ha tenuto, anche se i servizi di Elena Turato hanno fatto malissimo per tutto l’incontro. A livello individuale si è distinta Eliskases (25 punti e il 50% in attacco), bene anche Falcucci e va segnalato il primo punto della giovanissima Matilde Bampi.

L’approccio alla partita della Walliance è perfetto e in poco tempo Carosini porta il punteggio sull’8-4. Le ospiti commettono errori in serie, Eliskases ne approfitta per allungare (15-9) e dai 9 metri Zanei sigla il 18-11, che garantisce un finale di set in discesa per le sue compagne di squadra.
L’avvio della seconda ripresa ricalca quello della prima ma questa volta l’Olympia limita il numero degli errori, si mantiene incollata alle padroni di casa e passa a condurre quando Turato va al servizio (10-12). L’Ata ricuce subito il gap ma la difesa delle ospiti fa la differenza e le padovane prendono un vantaggio decisivo (15-20 e 17-22).
Al ritorno in campo sull’1-1 si fa sentire il muro casalingo (Ghiotti e Ferracci) per il 4-1. L’opposto in completo nero prende l’iniziativa e, supportata da Falcucci allunga (12-4 e 15-5). Quando dice la sua anche Zanei sul 20-8 il set è virtualmente concluso.

Nella quarta frazione l’Olympia col servizio della solita Turato riesce prima a rallentare il ritmo della Walliance (10-12) poi, nel finale di un set equilibrato ma sempre guidato dalle venete, dopo un paio di sciagurati errori delle locali sul 20-20 dà il via al parziale di 1-5 che spedisce tutte al set di spareggio. L’equilibrio permane anche nel quinto set fino quando due ace di Ghiotti per il 10-8 danno lo sprint giusto all’Ata che chiude 15-11.

Il tabellino

Foto di Riccardo Giuliani

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,797 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri

Foto e Video