logo Ata Volley logo Walliance
Serie B2

La stagione si chiude con un successo in tre set

Il campionato della Walliance Ata termina con un rotondo tre a zero ai danni del C9 Arco Riva. Una partita ininfluente ai fini della classifica dove tutte le giocatrici a disposizione di Mongera hanno avuto spazio a disposizione per mettersi in luce.

La classica sfida di fine stagione, quella andata in scena al PalaBocchi, con le neroviola a rispettare il pronostico che le vedeva favorite. Il C9 ha opposto resistenza soltanto nel secondo set quando è riuscito a stare a lungo aggrappato all’incontro. Per il resto la differenza tra le due squadre è stata molto evidente. Tre set diversi e tre partite diverse nelle quali la sola Eliskases è sempre figurata nel sestetto iniziale. A livello individuale bene Bertoldi (4 attacchi su 5 andati a segno, un muro e 2 ace) e Carosini che ha chiuso con 7 punti personali e il 46% di efficacia.

Mongera lascia in panchina inizialmente Falcucci rimpiazzata da Maines D’Acquisto e conferma tutte le altre titolari. I primi scambi sono tutti per il C9 che fa (1-4) e disfà (5-4) con 3 errori inframezzati dal muro di Eliskases. Da qua in poi l’Ata prende poco alla volta il largo con Ferracci (8-6 e 11-7) e Maines D’Acquisto (17-11 e 19-12) e chiude il set sul 25-18.

Molti cambi in entrambe le formazioni dopo il cambio di campo e le padroni di casa si schierano con Rizzo al posto di Zanei, Ghiotti al posto di Ferracci e Margoni per Carosini. Sono ancora le ospiti a partire meglio (0-2 e 3-7) ma poi Maines D’Acquisto e Margoni guidano la rimonta e il parziale 8-1 che porta le neroviola sull’11-8. Il vantaggio dura pochissimo perché il C9 pareggia e rimane sempre in partita fin quando Ghiotti (2 muri) e Bertoldi (2 servizi vincenti) spingono le atine sul 22-16. Il nuovo tentativo di rimonta si infrange sul 23-21 quando un servizio gardesano sbagliato seguito dalla schiacciata di Eliskases chiudono il secondo parziale.

Nuovo set e nuova formazione. Zanei torna in campo, così come Ferracci al centro mentre la diagonale di schiacciatrici è composta da Carosini e Falcucci. L’equilibrio dura solo qualche scambio poi Falcucci con una schiacciata e due ace porta l’Ata sull’11-6, su servizio di Ferracci (un ace) Carosini fa il resto e sul 17-7 il periodo e l’incontro sono conclusi.

Il tabellino

Fotografie di Riccardo Giuliani

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri

Foto e Video